Atleti

La lista riassume il curriculum degli atleti di interesse nazionale che negli anni hanno rappresentato San Marino agli eventi internazionali come le Olimpiadi degi Scacchi ed i Tornei dei Piccoli Stati.

Righi Ezio 16 partecipazioni Olimpiche: Salonicco (1984), Dubai (1986), Salonicco (1988), Novi Sad (1990), Manila (1992), Mosca (1994), Yerevan (1996), Elista (1998), Istanbul (2000), Bled (2002), Calvià (2004), Torino (2006), Dresda (2008), Khanty-Mansiysk (2010), Tromso (2014), Batumi (2018).
8 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1993) (1995) (1997), Klaksvik (2011), Montecarlo (2013), Guernsey (2015), Andorra (2017), San Marino (2019).
Righi alla prima partecipazione olimpica nel 1984 conquista un rating nelle graduatorie internazionali grazie ad una performance del 54%.
Notevoli le prestazioni a Dubai: 66%, Manila: 67% senza nessuna sconfitta, Yerevan: 58%, Istanbul: 45% ottenuto in prima scacchiera. A Dresda 2008 ottiene il punto della bandiera contro la terza squadra della padrona di casa Germania vincendo con il Maestro Internazionale Heimann Andreas (Elo 2428).
Nel 1993 guida, in prima scacchiera, la squadra sammarinese al successo finale nel Torneo dei Piccoli Stati e si classifica 1° nella graduatoria individuale con una performance del 79%.
Nel gennaio del 2014 ottiene il diploma di FIDE Instructor, titolo di formatore e allenatore di scacchi riconosciuto dalla FIDE.
Alle Olimpiadi di Batumi 2018 sfiora il titolo di Maestro FIDE realizzando 5,5 punti su 9 giocando in quarta scacchiera.
Grassi Enrico 16 partecipazioni Olimpiche: Salonicco (1984), Dubai (1986), Salonicco (1988), Novi Sad (1990), Manila (1992), Mosca (1994), Elista (1998), Bled (2002), Calvià (2004), Torino (2006), Dresda (2008), Khanty-Mansiysk (2010), Istanbul (2012), Tromso (2014), Baku (2016), Batumi (2018).
4 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1995), Andorra (2009), Klaksvik (2011), Guernsey (2015), San Marino (2019).
Grassi nel 1990 entra nelle graduatorie internazionali e, grazie ad un 77% che gli vale il 4° posto nella classifica individuale, sfiora la medaglia olimpica. Si conferma due anni dopo a Manila con una performance del 73%, buona la prestazione ad Elista: 54%. Nel 2014 a Tromso è il primo scacchista sammarinese ad ottenere il titolo di FIDE Master con punti 6 su 9 giocando come riserva.
Nel gennaio del 2014 ottiene il diploma di FIDE Instructor, titolo di formatore e allenatore di scacchi riconosciuto dalla FIDE.
Volpinari Danilo 15 partecipazioni Olimpiche: Novi Sad (1990), Manila (1992), Mosca (1994), Yerevan (1996), Elista (1998), Istanbul (2000), Bled (2002), Calvià (2004), Torino (2006), Dresda (2008), Khanty-Mansiysk (2010), Istanbul (2012), Tromso (2014), Baku (2016), Batumi (2018).
8 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1993) (1995) (1997), Andorra (2009), Klaksvik (2011), Montecarlo (2013), Guernsey (2015), Andorra (2017), San Marino (2019).
Volpinari nel 1996 entra nelle graduatorie internazionali in seguito ad una performance del 50% su 7 partite giocate consecutivamente. Buono il 55% conseguito sia a Mosca che a Calvià. Nel 1993 fa parte della formazione che vince il Torneo dei Piccoli Stati e con il 79% vince la classifica delle terze scacchiere. Ad Istanbul 2012 manca per regolamento tecnico il titolo di Maestro FIDE pur realizzando un parziale finale di 6 su 9.
Nel gennaio del 2014 ottiene il diploma di FIDE Instructor, titolo di formatore e allenatore di scacchi riconosciuto dalla FIDE.
Alle Olimpiadi di Batumi 2018 ottiene il titolo di Maestro FIDE realizzando punti 6 su 9 giocando in terza scacchiera a partire dal primo turno. E’ il secondo giocatore sammarinese a riuscire nell’impresa dopo Enrico Grassi nel 2014.
Maccapani Massimiliano (1970-2017) 6 partecipazioni Olimpiche: Manila (1992), Yerevan (1996), Elista (1998), Torino (2006), Tromso (2014), Baku (2016).
7 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1993) (1995) (1997), Andorra (2009), Klaksvik (2011), Montecarlo (2013), Guernsey (2015).
Maccapani entra nel rating internazionale con il Torneo dei Piccoli Stati ed è proprio in questa manifestazione che ha dato il meglio di sé: 1993 performance del 100% e primo posto nella classifica delle quarte scacchiere, 1995 performance del 94% e primo posto in quarta scacchiera, 1997 lusinghiero 55% in prima scacchiera.
Cecchetti Roberto 11 partecipazioni Olimpiche: Mosca (1994), Yerevan (1996), Elista (1998), Istanbul (2000), Bled (2002), Calvià (2004) Torino (2006), Dresda (2008), Khanty-Mansiysk (2010), Istanbul (2012), Tromso (2014).
3 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Andorra (2009), Klaksvik (2011), Montecarlo (2013).
Ad Istanbul 2012 ottiene il titolo di Candidato Maestro FIDE con un parziale di 4 su 8. Manca per regolamento tecnico il titolo di Maestro FIDE pur realizzando un parziale finale di 6 su 9.
Renzi Nicola 4 partecipazioni Olimpiche: Yerevan (1996), Elista (1998), Istanbul (2000), Calvià (2004).
1 partecipazione Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1997)
Renzi nel 2000 entra nelle graduatorie internazionali in seguito ad una performance del 50% su 7 partite giocate consecutivamente alle Olimpiadi di Istanbul.
Guidi Guido Carlo 5 partecipazioni Olimpiche: Salonicco (1984), Dubai (1986), Salonicco (1988), Torino (2006), Dresda (2008).
1 partecipazione Torneo dei Piccoli Stati: Montecarlo (1993)
Guidi nel 1993 fa parte delle squadra che vince il Torneo dei Piccoli Stati giocando in seconda scacchiera.
Tabarini Ivan 4 partecipazioni Olimpiche: Salonicco (1988), Novi Sad (1990), Manila (1992), Mosca (1994).
Tabarini effettua una buona prestazione a Mosca realizzando il 50% in quarta scacchiera.
Berardi Giancarlo 8 partecipazioni Olimpiche: Novi Sad (1990), Mosca (1994), Istanbul (2000), Bled (2002), Khanty-Mansiysk (2010), Istanbul (2012), Baku (2016), Batumi (2018).
2 partecipazioni Torneo dei Piccoli Stati: Guernsey (2015), Andorra (2017), San Marino (2019).
Alle olimpiadi di Baku 2016 entra nelle graduatorie internazionali grazie ad una performance tra la prima e la seconda scacchiera superiore a 1800 punti Elo.
Rossini Paul 3 partecipazioni Olimpiche: Istanbul (2012), Baku (2016), Batumi (2018).
1 partecipazione Torneo dei Piccoli Stati: Andorra (2017), San Marino (2019).
Alle Olimpiadi di istanbul ottiene l’elo FIDE di 1692 punti con 1 punto realizzato su 7 partite giocando tutti gli incontri in prima scacchiera.
Matteini Palmiro 1 partecipazione Torneo dei Piccoli Stati: Andorra (2017)
Simoncini Massimiliano 3 partecipazioni Olimpiche: Salonicco (1984), Dubai (1986), Salonicco (1988).
Ottaviani Walter 2 partecipazioni Olimpiche: Novi Sad (1990), Manila (1992).
Gruska Vladimir 2 partecipazioni Olimpiche: Istanbul (2000), Calvià (2004).
Mularoni Fausto 1 partecipazione Olimpica: Salonicco (1984).
Piva Michele 1 partecipazione Olimpica: Bled (2002).