Olimpiadi degli Scacchi

La squadra:
Prima apparizione ufficiale di una rappresentazione sammarinese ad un evento scacchistico internazionale.
San Marino rientra nel gruppo di squadre senza un Elo medio di partenza. La squadra ottiene un 87esimo posto su 88.

Capitano non giocatore:
IM Ljubisavljevic, Zivojin (SRB)

Risultati individuali:

Tutti i giocatori sono alla loro prima partecipazione olimpica.
Muccioli, seppur preiscritto, non ha fatto parte della delegazione sammarinese.
Pregevole il 7½ su 14 di Righi Ezio in 4a scacchiera.

La squadra:
San Marino rientra nel gruppo di squadre senza un Elo medio di partenza. La squadra ottiene un ottimo 75esimo posto su 108. Il punteggio generale di 26,5 punti risulta il migliore di sempre.

Capitano non giocatore:
IM Ljubisavljevic, Zivojin (SRB)

Risultati individuali:
Pregevoli il 50% di Magalotti Andrea in 1a scacchiera ed il 65% di Righi Ezio in 4a scacchiera. Magalotti Andrea e Maiorello Graziano sono alla loro prima partecipazione olimpica.

Curiosità:
Seppure questo può rappresentare un record negativo, la partita Rechi Perez (AND) – Grassi (SMR) 1 – 0 rientra nell’elenco delle più interessanti come la più breve del torneo.

La squadra:
San Marino è testa di serie n.94. La squadra ottiene un 96esimo posto su 108.

Capitano non giocatore:
IM Ljubisavljevic, Zivojin (SRB)

Risultati individuali:
Buoni i risultati di Magalotti Andrea e Casadei Mauro che ottengono il 50% dei punti in scacchiere difficili come la 1a e la 2a. Casadei Mauro e Tabarini ivan sono alla loro prima partecipazione olimpica.

La squadra:
San Marino appartiene al gruppo di squadre senza un Elo medio, quindi non classificabile. La squadra ottiene un 98esimo posto su 108.

Capitano non giocatore:
IM Lanzani, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Eccellente risultato di Grassi Enrico che con 8,5/11 ottiene il 4° posto assoluto nella classifica individuale delle seconde riserve. Vincerà la medaglia di bronzo Federico Manca (ITA) con 8/10. Grassi Enrico entra in graduatoria FIDE con punti 2205. Ottaviani Walter, Berardi Giancarlo e Volpinari Danilo sono alla loro prima partecipazione olimpica.

Curiosità:
Per impegni di lavoro Righi e Grassi hanno raggiunto la squadra con un giorno di ritardo e sono partiti con due turni di anticipo. Seppure questo può rappresentare un record negativo, la partita Figueroa (HON) – Volpinari (SMR) 1 – 0 rientra nell’elenco delle più interessanti del torneo per l’aggressività mostrata dal bianco.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 85 con un Elo medio di 2103. La squadra si classifica al 81esimo posto su 104.

Capitano non giocatore:
CM Bezzi, Massimo (SMR)

Risultati individuali:
Eccellente risultato di Righi Ezio e Grassi Enrico, che insieme realizzano 17,5 punti sui 25,5 totali della squadra.
Al primo e secondo turno Righi Ezio e Maccapani Massimiliano fermano sul pareggio i Maestri Internazionali Aguilar Novoa (PER) e Lodhi (PAK).

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 107 con un Elo medio di 2053. La squadra si classifica al 115esimo posto su 125.

Capitano non giocatore:
CM Bezzi, Massimo (SMR)

Risultati individuali:
Volpinari Danilo e Tabarini Ivan ottengono rispettivamente il 50% e 54,5% dei punti. Cecchetti Roberto è al suo esordio olimpico.

Curiosità:
La partita Volpinari (SMR) – Ricky Innes (NAM) 1 – 0 rientra nell’elenco delle più interessanti come la più breve del torneo.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 106 con un Elo medio di 2030. La squadra si classifica al 101esimo posto su 115.

Capitano e giocatore:
CM Bezzi, Massimo (SMR)

Risultati individuali:
Volpinari Danilo con il 50% in 7 partite consecutive entra in graduatoria FIDE con 2200 punti. Renzi Nicola è alla sua prima partecipazione olimpica.

La squadra:
San Marino e’ testa di serie n. 88 con un Elo medio di 2149. La squadra si classifica al 96esimo posto su 110.
Straordinaria la progressione tra 4° e 9° turno in cui la squadra non subisce sconfitte; la media ottenuta tra 4° e 13° turno è superiore al 50%.

Capitano non giocatore:
M° Voltolini, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Maccapani Massimiliano, campione sammarinese 2007, gioca in prima scacchiera ed ottiene un buon 5/12.
Nei primi due turni Grassi Enrico è l’unico a muovere la classifica fermando sul pareggio il Maestro Internazionale Soln (SLO) e Urbaneja (VEN). Otterra’ un 53,8% finale.

Curiosità:
La sala di gioco presso il villaggio olimpico era ancora in fase di completamento. Per permettere la fine dei lavori il numero di turni è stato ridotto da 14 a 13 ed il primo turno è stato posticipato di 1 giorno.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 121 con un Elo medio di 2051. La squadra si classifica al 119esimo posto su 126.

Capitano non giocatore:
IM Ortega, Lexy (ITA)

Risultati individuali:
Renzi Nicola ottiene il 50% in 7 partite consecutive, entra così di diritto in graduatoria FIDE con Elo 2200. Gruska Vladimir è alla sua prima partecipazione olimpica.

Curiosità:
Seppure questo può rappresentare un record negativo, la partita Sharavdorj, Dashzeveg (MGL) – Gruska, Vladimir (SMR) 1 – 0 rientra nell’elenco delle interessanti come la più breve del torneo.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 115 con un Elo medio di 2024. La squadra si classifica al 126esimo posto su 135.

Capitano non giocatore:
GM Ortega, Lexy (ITA)

Risultati individuali:
Volpinari Danilo realizza 6.5/9 nelle ultime 9 gare, ma le regole per il titolo di Maestro FIDE saranno omologate a partire da Calvià 2004. Piva Michele è al suo esordio olimpico.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 114 con un Elo medio di 2122. La squadra si classifica al 111esimo posto su 129.

Capitano non giocatore:
GM Ortega, Lexy (ITA)

Risultati individuali:
Volpinari Danilo con il 54.5%, Grassi Enrico e Renzi Nicola con il 50.0% ottengono il titolo di Candidato Maestro FIDE.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 127 con un Elo medio di 2089. La squadra si classifica al 128esimo posto su 148.

Capitano non giocatore:
GM Ortega, Lexy (ITA)

Risultati individuali:
Maccapani Massimiliano con il 56.3% ottiene il titolo di Candidato Maestro FIDE.

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 140 con un Elo medio di 1907. La squadra si classifica al 121esimo posto assoluto su 147 e al 9° posto nel proprio girone “E” a trenta squadre.
La squadra ho ottenuto punti in tutti gli incontri senza mai subire sconfitte per 4-0. Un sorteggio più fortunato all’ultimo turno avrebbe permesso di lottare per classificarsi tra le prime 100 squadre del torneo.

Capitano non giocatore:
M° Voltolini, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Righi Ezio con il 65% dei punti (Elo performance 2202) ottiene il titolo di Candidato Maestro FIDE. Le vittorie per forfeit gli hanno impedito di poter giocare per il titolo di Maestro FIDE.
Righi Ezio ottiene al 3° turno il punto della bandiera contro la terza squadra della padrona di casa Germania vincendo clamorosamente con il Maestro Internazionale Heimann Andreas (Elo 2428).
Righi Ezio ottiene al 5° turno il punto della bandiera contro la Palestina vincendo con Ihsan Jawad (Elo 2166).
Guidi Guido ottiene al 1° turno il mezzo punto della bandiera contro la rappresentativa della Jordania pareggiando in prima scacchiera con Samhouri Bilal (Elo 2205).
Grassi Enrico ottiene al 7° turno il mezzo punto della bandiera nello scontro diretto con Cipro pareggiando con il Maestro FIDE Paris Klerides (Elo 2212).
Danilo Volpinari ottiene al 11° turno il mezzo punto della bandiera nell’incontro contro la forte squadra di Angola pareggiando in prima scacchiera con il Maestro Internazionale Pedro Aderito (Elo 2349).

La squadra:
San Marino è testa di serie n. 119 con un Elo medio di 2038. La squadra si classifica al 144esimo posto assoluto su 149 perdendo 25 posizioni in classifica.
La squadra ho ottenuto il record negativo di sconfitte per 4-0, ben 6. Nonostante questo i punti squadra sono 6, solo 2 in meno rispetto a Dresda 2008.

Capitano non giocatore:
M° Voltolini, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Non ci sono risultati da segnalare. Per tutti i giocatori la performance Elo è di almeno 200 punti al di sotto dell’attesa.
Danilo Volpinari conferma il titolo di Candidato Maestro con punti 3,5 (7 partite consecutive dal turno 3 al turno 10).

La squadra:
La squadra si classifica al 148esimo posto assoluto su 156, migliorando la prestazione generale rispetto all’edizione siberiana del 2010.
Se si esclude il primo turno, la squadra ha sempre realizzato almeno un pareggio individuale in ogni match, ottenendo 3 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte.

Capitano non giocatore:
M° Voltolini, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Paul Rossini ha ottenuto l’Elo FIDE all’esordio olimpico.
Cecchetti e Volpinari hanno mancato di poco il titolo di Maestro FIDE realizzando una performance parziale di 6 su 9, ma non dal primo turno, quindi il titolo non è stato omologato.

La squadra:
La squadra si classifica al 129esimo posto assoluto su 172, ottendendo il miglior piazzamento di sempre da quando si giocano 11 turni.
Se si esclude il primo turno, la squadra ha sempre realizzato almeno un pareggio individuale in ogni match, ottenendo 4 vittorie, 1 pareggio e 6 sconfitte.

Capitano non giocatore:
M° Voltolini, Mario (ITA)

Risultati individuali:
Enrico Grassi giocando come riserva ottiene il titolo di FIDE MASTER realizzando 6 punti in 9 partite consecutive. Risultato storico senza precedenti per un portacolori sammarinese.

La squadra:
La squadra inzia il torneo come testa di serie numero 149, si classifica al 151esimo posto assoluto su 180.
Se si esclude il primo turno, la squadra ha sempre realizzato almeno un pareggio individuale in ogni match, ottenendo 3 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte.

Capitano non giocatore:
CM Casadei, Mauro (ITA)

Risultati individuali:
Volpinari Danilo giocando come riserva sfiora il titolo di FIDE MASTER realizzando 7 punti in 11 partite consecutive. Sarebbe bastato un mezzo punto in più nella fase centrale del torneo.
Massimiliano Maccapani, alla sua ultima partecipazione olimpica, è riuscito a giocare tutti gli 11 match nonostante un infortunio fisico.
Giancarlo Berardi giocando tra la prima e seconda scacchiera entra in graduatoria FIDE con una performance di 1835 punti.

La squadra:
La squadra inzia il torneo come testa di serie numero 144, si classifica al 160esimo posto assoluto su 185.
La squadra ha realizzato 3 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte, come a Baku 2016.

Capitano non giocatore:
CM Casadei, Mauro (ITA)

Risultati individuali:
Danilo Volpinari giocando in terza scacchiera ottiene il titolo di FIDE MASTER realizzando 6 punti in 9 partite giocando dal primo turno.
Ezio Righi giocando in quarta scacchiera sfiora il titolo di FIDE MASTER realizzando 5.5 punti in 9 partite giocando dal terzo turno.
Enrico Grassi è il solo giocatore ad aver disputato tutti gli 11 turni di gioco.